CROSTATA DELLA NONNA

La crostata della nonna è uno dei miei dolci preferiti. Questa versione è senza glutine nè proteine animali. E’ un dolce interessante. Corposo e avvolgente.

Ingredienti per la frolla:

  • 200 gr. di farina di riso integrale
  • 150 gr. di farina di castagne
  • 50 gr. di fecola di patate
  • 80 gr. di zucchero di canna integrale
  • 2 cucchiai di malto di riso
  • 80 gr. di olio di girasole alto oleico biologico
  • 60 gr. di latte di mandorle senza zuccheri aggiunti
  • la scorza grattugiata di un limone biologico
  • un cucchiaino di polvere di vaniglia
  • 2 cucchiaini di polvere lievitante per dolci
  • un pizzico di sale

In un’ampia ciotola miscelo tutti gli ingredienti secchi. Vi aggiungo poi il latte, l’olio e il malto di riso. Trasferisco il composto su una spianatoia. Impasto delicatamente e non troppo a lungo. Il composto non è di facilissima gestione in quanto privo di glutine. Avvolgo l’impasto nella pellicola e lo lascio riposare 30 minuti in frigo. Mi dedico ora alla crema.

Ingredienti della crema:

  • 800 gr. di latte di mandorle senza zuccheri aggiunti
  • 50 gr. di farina di riso integrale
  • 40 gr. di amido di mais
  • 100 gr. di zucchero di canna integrale
  • 2 gocce di olio essenziale di limone
  • mezzo cucchiaino di polvere di vaniglia
  • mezzo cucchiaino di curcuma in polvere

In una pentola bassa mescolo la farina, l’amido, la vaniglia, la curcuma, lo zucchero. Vi aggiungo poi sempre mescolando il latte vegetale e le gocce di olio essenziale. Pongo la pentola su un fuoco medio basso e sempre mescolando con una frusta porto il tutto ad ebollizione. Lascio bollire dolcemente per un minuto e poi tolgo la pentola dal fuoco. Ora rivesto con l’impasto una teglia da forno di 22 cm di diametro. Dispongo l’impasto anche sul bordo e con uno stampino creo alcune stelline che disporrò sopra alla crema insieme anche a qualche pinolo come nella migliore tradizione. Inforno a 180° per circa 50 minuti.

Annunci

ROCCIATA UMBRA

La rocciata è uno dei miei dolci preferiti perchè poco dolce. E’ molto ricco di frutta, sia fresca che secca. Veramente l’ideale per una buona colazione.

Per prima cosa preparo l’impasto per la sfoglia.

Ingredienti:

  • 250 gr. di farina di frumento tipo “2”
  • 100 gr. di acqua
  • 50 gr. di vino liquoroso
  • un pizzico di sale

Su una spianatoia verso i liquidi all’interno della farina messa a fontana. Aggiungo il sale ed impasto fino ad ottenere un composto liscio e compatto che metto a riposare per circa un’ora in luogo riparato.

Nel frattempo mi dedico al ripieno.

Ingredienti :

  • una pera grossa e matura
  • una mela grossa tipo golden
  • 50 gr. di noci
  • 50 gr. di mandorle con la pellicina
  • 20 gr. di pinoli
  • 50 gr. di datteri al netto del nocciolo
  • 50 gr. di uva sultanina
  • 2 cucchiai di polvere di cannella
  • 2 cucchiai di zucchero di canna

Inizio a tritare abbastanza finemente le mandorle, le noci e i datteri che metto in una ciotola. Vi aggiungo poi i pinoli, l’uva sultanina (precedentemente sciacquata e strizzata), la mela e la pera tagliate in fettine sottili sottili (se sono biologiche consiglio di non togliere la buccia), la cannella e lo zucchero. Amalgamo bene tutti gli ingredienti. Ora devo tirare la sfoglia con il mattarello. Dovrà essere alta circa un millimetro. Prima di distribuire in modo uniforme il composto vi consiglio di mettere la sfoglia su un foglio di carta da forno. Sarà poi più facile trasportare il serpentone che ricaverete dalla sfoglia arrotolata con dentro il ripieno su la placca da forno. Sigillate ai due estremi. Da noi in Umbria si usa disporre il serpentone a semicerchio. Inforno a 180° per circa 40 minuti. Lasciate raffreddare prima di trasferire sul piatto da portata.

PASTICCINI AL CARDAMOMO

Questi pasticcini sono di origine mediorientale. Mi sono stati offerti dagli amici cuochi Munindra Mohan e Krishna Kanta del Centro Veda Vita Yoga Art Studio. Mi sono piaciuti moltissimo come tutte le loro preparazioni cucinate e offerte con amore e devozione. Ho personalizzato un pò la ricetta e messo un tocco di colore con la polvere di barbabietole.

Ingredienti:

  • 400 gr. di farina di frumento tipo “2”
  • 140 gr. di zucchero di canna
  • 180 gr. di olio di girasole alto oleico
  • un cucchiaino dei semi dalle bacche di cardamomo
  • un cucchiaino e mezzo di polvere di barbabietola
  • un pizzico di sale

Mescolo in una ciotola l’olio e lo zucchero. Aggiungo poi la farina, i semi di cardamomo debitamente pestati nel mortaio per spezie oppure polverizzati con un macina caffè, la polvere di barbabietole e il sale. Impasto bene e lascio poi riposare un pò. Nel frattempo scaldo il forno che deve arrivare intorno ai 170° e non oltre. Fodero una placca con della carta da forno e inizio a formare delle pallina di circa 20 grammi ognuna. Se ne ricavano circa 35. Le dispongo sulla placca e le incido leggermente con i rebbi di una forchetta. Metto al forno per circa 30 minuti. Vanno fatti raffreddare completamente prima di essere sistemati sul piatto di portata. Li spolvero un pò con ancora un pizzico di polvere di barbabietole. Sono ottimi in ogni momento della giornata!

 

CROSTATA AL CIOCCOLATO

L’aria si è un po’ rinfrescata. Ogni scusa è buona per produrre una bella crostata al cioccolato. E allora mettiamoci subito all’opera. Con una fetta di questa crostata sarà decisamente più gioioso iniziare una lunga giornata di lavoro.                                  Ma anche di domenica va bene!!!

Ingredienti per la pasta frolla:

  • 350 gr. di farina di frumento tipo “2”
  • 120 gr. di zucchero di canna
  • 100 gr. di olio di girasole alto oleico premuto a freddo
  • 100 gr. di acqua
  • la buccia grattugiata di un limone non trattato
  • mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 10 gr. di lievito per dolci
  • un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:

  • 400 gr. di crema di cacao intenso vegana
  • 50 gr. di burro di cacao
  • 20 gr. di latte vegetale
  • 30 gr. di malto di riso

In una ciotola emulsiono l’olio e l’acqua. Aggiungo poi la farina, lo zucchero, il lievito, la buccia grattugiata di un limone, la vaniglia e un pizzico di sale. Mescolo tutto ed impasto fino ad ottenere un composto il più possibile omogeneo. Ripongo il mio impasto in frigorifero protetto da pellicola per circa 30 minuti. Nel frattempo miscelo gli ingredienti del ripieno a bagnomaria ed a fuoco dolce. Divido poi la pasta in due pallette. Una un po’ più grande che stendo per ricoprire uno stampo rotondo da crostata da 22/24 cm. Verso poi il ripieno e lo sistemo in modo uniforme. Stendo l’altra palletta e taglio le striscioline che dispongo alla maniera classica.

Inforno a 180° per circa 40 minuti. Sforno e lascio raffreddare. Questa crostata vi stupirà per la friabilità e fragranza della pasta frolla e anche per il sapore intenso del cioccolato. Il tutto si amalgama in modo perfetto. Una piacevole esperienza!

Buon appetito!

 

 

PLUMCAKE DEI SENZA

Carissimi questo plumcake dei senza è un ottimo modo di iniziare la giornata. Senza proteine animali e senza glutine. Profumo e leggerezza per una buona colazione. E’ anche velocissimo da preparare. Ecco gli ingredienti:

  • 150 gr. di farina di riso
  • 150 gr. di farina di miglio
  • 100 gr. di zucchero di canna
  • 300 gr. di latte di mandorle senza zucchero
  • 90 gr. di olio di girasole alto oleico premuto a freddo
  • una bustina di lievito per dolci
  • una banana grande molto matura
  • mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 4 gocce di olio essenziale di limone
  • un pizzico di sale

In un’ampia ciotola miscelo tutti gli ingredienti secchi. In un’altra ciotola emulsiono gli ingredienti liquidi comprese le gocce di olio essenziale di limone e la banana schiacciata, poi ne verso il contento nella ciotola degli ingredienti secchi e mescolo il tutto fino ad avere una pastella liscia ed omogenea. Verso la pastella dentro uno stampo da plumcake rivestito da carta da forno. Metto lo stampo in forno per almeno 40 muniti a 180°. Non prima della prova stecchino tolgo lo stampo dal forno e faccio raffreddare. Questo plumcake è bello e buono, ma un po’ fragile.

Buona colazione a tutti!

 

 

 

 

 

SBRISOLONA ALLE CILIEGE

Le regine di giugno sono sicuramente le ciliege. Sono buone, preziose per la nostra salute.  Simpatiche e colorate, ottime in ogni momento della giornata. E allora perché non metterne tante tante dentro una bella sbrisolona! Velocissima da preparare. Da gustare appena si fredda per apprezzare il croccante fuori in contrasto con il morbido del ripieno.

Gli ingredienti:

  • 300 gr. di farina di frumento tipo “2”
  • 100 gr. di zucchero di canna
  • 80 gr. di olio di girasole alto oleico
  • 60 gr. di latte di mandorle non zuccherato
  • una bustina di polvere lievitante per dolci
  • mezzo cucchiaino di polvere di vaniglia
  • 3 gocce di olio essenziale di limone
  • un pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 600 gr. di ciliege
  • 2 cucchiai di marmellata di ciliege

In un’ampia ciotola miscelo tutti gli ingredienti asciutti. La farina, lo zucchero, la bustina di lievito, la polvere di vaniglia e il sale. In una ciotola più piccola creo una emulsione con il latte vegetale, l’olio e le gocce di olio essenziale di limone. Verso l’emulsione ottenuta nella ciotola degli ingredienti asciutti. Mescolando con una forchetta fino ad ottenere tutte le nostre “briciole” per formare la sbrisolona. Metto la ciotola a riposare un po’ in frigorifero mentre denocciolo e faccio a pezzetti grossolani le ciliege, le condisco con due cucchiai di marmellata di ciliege o di altri frutti rossi. Fodero con della carta da forno una teglia rotonda da crostata e vi distribuisco bene (anche un po’ sui bordi) un po’ di più della metà delle mie “briciole”. Rovescio poi la frutta preparata. Distribuendola uniformemente e completo l’operazione distribuendo sopra ciò che è rimasto delle “briciole”. S’inforna a 180° per circa 30 minuti.

Buona sbrisolona a tutti!

 

 

PANDOLCE ALLA CANNELLA

 

 

La semplicità e la bontà di questo pandolce è commovente. E’ piaciuto veramente a tutti! Ottimo per iniziare la giornata, ma anche in qualsiasi momento si abbia voglia di una piccola coccola appena appena dolce, ma non meno appagante. Eccovi subito gli ingredienti:

  • 600 gr. di farina di frumento “2”
  • 100 gr. di licoli
  • 300 gr. circa di un qualsiasi latte vegetale che non sia zuccherato o acqua
  • 100 gr. di zucchero di canna
  • un pizzico di sale
  • 60 gr. di olio evo
  • 1 cucchiaio bello colmo di cannella in polvere

In un’ampia ciotola miscelo la farina con lo zucchero, la cannella e il sale. In un’altra ciotola sciolgo il licoli nel latte vegetale e verso il contenuto nella ciotola degli ingredienti asciutti. Mescolo gli ingredienti e trasferisco poi il tutto sulla spianatoia. Impasto fino ad ottenere una bella palla liscia liscia che copro con un canovaccio e lascio lievitare per qualche ora lontano dalle correnti. La sera formo i miei tre filoncini che dispongo sulla leccarda da forno. Faccio i tagli e ripongo nel forno spento con la lucina accesa. Al mattino li cuocio a 180° per circa 40 minuti.

Buona colazione!