IL MIO PRANZO DI OGGI (11)

Con il primo caldo mi è venuta voglia di qualcosa di fresco, ma non per questo meno appetitoso. Ho pensato ad un’ insalata di carote e zucchine.  Condita con il succo del limone, sale ed olio ed arricchita dall’aroma delle foglioline fresche di timo al limone e pinoli.
L’ho avvicinata a delle frittelline di farina di ceci .

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Affetto sottilmente con un pelapatate due carote e due zucchine. Importate che queste verdure siano biologiche e fresche. Condisco poi con il succo del limone, sale ed olio e lascio riposare per 30 minuti. Mescolo bene e aggiungo le foglioline di timo al limone e i pinoli.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E poi mi sono divertita così.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Buon appetito!

IL MIO PRANZO DI OGGI (10)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Vi presento i fagioli diavoli. Sono così belli che in passato venivano usati per scopi ornamentali. Vi assicuro che non sono solo belli. Polposi e saporiti possono essere consumati semplicemente con sale  e olio oppure su delle insalate. Ho voluto cucinarli con una base di odori: cipolla, sedano, carota, prezzemolo. In un tegame ho messo questi odori tritati, un filo d’olio e un bicchiere di passata di pomodoro. Dopo qualche minuto ho aggiunto i fagioli precedentemente lessati e con una tazza d’acqua li ho lasciati bollire dolcemente per circa 20 minuti. Non posso non segnalarvi che per lessare in modo soddisfacente questi fagioli ho impiegato un paio d’ore. Li avevo lasciati in ammollo per più di 12 ore. Sulla confezione i tempi erano molto inferiori. Con i legumi mi accade spesso che i tempi indicati sulle confezioni siano assolutamente insufficienti. Avevo delle verze lesse. L’accostamento mi ha molto soddisfatto.

OLYMPUS DIGITAL CAMERABuon pranzo!

IL MIO PRANZO DI OGGI (9)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

I fagioli dall’occhio sono una varietà di fagioli che mi riporta indietro nel tempo. Mia madre li faceva spesso. Sono buoni anche conditi con olio, pepe e sale. Semplici e gustosi con il loro sapore caratteristico. Ve li propongo in questa versione un po’ più colorata e profumata.
Metto 500 grammi di fagioli in ammollo la sera prima. Al mattino li faccio cuocere in abbondante acqua fino a quando non saranno morbidi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

In un ampio tegame faccio soffriggere leggermente 40 gr. di zenzero grattugiato e un cucchiaino di salvia essiccata  (fresca è meglio quando c’è la possibilità) in olio evo. Aggiungo i fagioli lessati e scolati, un bicchiere di polpa di pomodoro e un bicchiere d’acqua. Aggiusto di sale e lascio sobbollire per circa 30 minuti affinchè tutto  s’insaporisca bene bene.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Alcuni bastoncini di pane tostato e il gioco è fatto.
Buon appetito!

IL MIO PRANZO DI OGGI (8)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Quando uso lo zenzero in cucina nella casa si diffonde un non so che di esotico  gradevolmente pungente. A me piace molto. Fresco nelle preparazioni ed anche in polvere. Candito lo considero un premio. Sono riuscita anche a farlo mangiare a Leandro che non ha gusti molto aperti. Ha ammesso che è gradevole e non privo di fascino. Questa volta l’ho utilizzato fresco per aromatizzare la zucca e i broccoli siciliani. Ho pulito e fatto a piccoli pezzi le verdure e un pezzetto di zenzero. Ho messo tutto in padella con del sale, olio evo e uno spicchio d’aglio.

OLYMPUS DIGITAL CAMERACuocio dolcemente il tutto e  lo servo con del riso bianco lessato.

OLYMPUS DIGITAL CAMERABuon appetito!

IL MIO PRANZO DI OGGI (7)

L’aria si è rinfrescata. Una bella zuppa di lenticchie è quello che ci vuole.OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sciacquo bene le lenticchie dopo averle scelte. E’ un’operazione che va fatta perchè ci possono essere grumi di terra e anche piccoli sassi. Metto le lenticchie in un’ampia pentola con dell’acqua e faccio bollire per circa 30 minuti. Ci sono molti tipi di lenticchie che avranno quindi diversi tempi di cottura.  In un’altra pentola metto a soffriggere leggermente in olio evo ed a piccoli pezzi, sedano, carota, cipolla e salvia. Aggiungo le lenticchie lessate, un bicchiere di passata di pomodoro e un bicchiere dell’acqua di cottura delle lenticchie. Aggiusto di sale e metto anche del pepe. Faccio bollire piano per altri 15 minuti circa. La nostra zuppa di lenticchie è pronta. A me piace mangiarla tiepida, così è più confortosa come dice Chicca.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Buon appetito!

IL MIO PRANZO DI OGGI (6)

Oggi ho deciso di mangiare pasta.  Non la cucino spesso, mi piace di più quella fatta in casa. Questi spaghetti di kamut conditi con peperoni, zucchine e melanzane mi hanno fatto guadagnare un dieci e lode da mia figlia (mi sento tanto un personaggio di Verdone!)
E’ un primo estivo che non perde il suo valore anche se consumato freddo e perciò può risultare comodo.  La piccola, ma non meno importante, particolarità della ricetta è che le verdure vanno cucinate separatamente. Ogni verdura manterrà il suo buon sapore distinto dalle altre. Occorre un bel peperone rosso, una melanzana con il pigiama, una zucchina romanesca abbastanza grande. Questa verdura basta per condire 3 etti di spaghetti. Cucino le verdure in ampie padelle e con le erbette che più mi piacciono. Prezzemolo, erba cipollina, basilico. Metto anche uno spicchio di aglio intero nelle melanzane che toglierò dopo qualche minuto. Sale e olio evo. Non metto nè peperoncino, nè pepe.

OLYMPUS DIGITAL CAMERACucino le verdure a piccoli pezzi e senza aggiungere acqua, mescolandole spesso. Dopo che saranno cotti frullerò un po’ i peperoni.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAMa non le altre verdure. Unisco alla pasta lessata al dente e bel scolata le verdure a cubetti e i peperoni frullati. Guarnisco con prezzemolo e basilico fresco.

OLYMPUS DIGITAL CAMERABuon pranzo!

IL MIO PRANZO DI OGGI (5)

Oggi mi concedo un piatto dai colori delicati. Avvicino il sapore deciso dell’hummus al sapore delicato dei cetrioli e dei pomodori. Il riso integrale completa questo piatto e lo rende equilibrato e molto digeribile.  Mi piace molto il colore del riso integrale, mi ricorda il colore della spiaggia di Juan les Pins. Ma non divaghiamo.

C02[1]

La ricetta dell’hummus la troverete tra i imiei primi post.  Per il resto si tratta di cuocere il riso integrale per almeno 45 minuti in acqua salata, non prima di averlo sciacquato. Pomodori e cetrioli vanno fatti a piccoli pezzi e  conditi con il proprio gusto. Io non mi faccio mai mancare il basilico perché mi piace tanto. Sale, pepe ed olio evo e il gioco è fatto.

C01[1]
Buon appetito!

IL MIO PRANZO DI OGGI (4)

Mi piacciono molto i peperoni. Li cucino spesso, ma li mangio solo a pranzo perchè per il pasto serale sono per me un po’ pesantucci. Sapore deciso e caratteristico. Colori bellissimi.
Ne prendo uno giallo, uno verde e uno rosso e li faccio a piccoli pezzi. Metto anche una cipolla bionda tagliata sottile sottile. Metto tutto in un’ampia padella con sale, pepe, olio evo e una bicchiere di passata di pomodoro fresco.

P8030100[1]

Cuocio fino a quando non sono morbidi. A fuoco spento aggiungo una cucchiaino di curcuma e amalgamo bene.
Li ho avvicinati a del riso jasmin rosso fino integrale.

P8030101[1]

E’ un riso aromatico che viene dalla Thailandia. E’ rosso, bellissimo e dal profumo esotico. Lo cuocio per circa 30 minuti, ma non prima di averlo abbondantemente sciacquato. Lo faccio bollire piano in abbondante acqua salata e sempre con la pentola scoperta. Una volta cotto lo scolo subito e lo lascio raffreddare. Il mio piatto lo completo con della fresca insalata iceberg condita con olio evo e gomasio.

P8030103[1]

Buon appetito!

IL MIO PRANZO DI OGGI (3)

Queste sono le lenticchie beluga, proprio come il caviale, forse perchè sono nere!?!

b06[1]

Sono lenticchie che tengono bene la cottura e sono molto profumate perciò indicate per insalate di ogni tipo. Dopo averle sciacquate le lesso in acqua salata per circa 30 minuti.
Le propongo su un letto di lattughino condito con gomasio e olio evo. Al centro metto del carpaccio di melone con una spolverata di menta. E’ un piatto fresco, equilibrato e appaga tre dei cinque sensi.

b03[1]

Buon appetito!

IL MIO PRANZO DI OGGI (2)

V04[1]

Con questo caldo un piatto freddo è quello che ci vuole. Si tratta di un cous cous integrale con zucchine grigliate, olive greche, basilico fresco, sale, olio, un pizzico di menta. Il piatto è veloce e saporito.
Queste le dosi per far rinvenire il cous cous. Un bicchiere di cous cous in due bicchieri di acqua. Porto l’acqua ed ebollizione, la salo, aggiungo il cuos cous, un pizzico di timo, giro per un minuto e poi spengo il fornello. Copro e lascio raffreddare.
Nel frattempo griglio le zucchine, le taglio con le forbici a piccoli pezzi, non aggiungo sale  perchè le olive greche sono molto saporite. Preparo anche le olive  denocciolandole e riducendole a piccoli pezzi. Prendo alcune foglie di basilico fresco dal vaso che ho in terrazzo. Lavo le foglie e le tagliuzzo con le forbici.

V05[1]

A questo punto metto sul cous cous che avrò sgranato bene con una forchetta le zucchine, le olive, il basilico, un pizzico di menta e un filo di olio evo. La dose di cous cous che vi ho dato basterà per 4 persone. Il resto degli ingredienti va regolato con il proprio gusto. Per una persona mi sono regolata in questo modo.

  • 4 cucchiai di cous cous rinvenuto e sgranato
  • 2 cucchiai di zucchine grigliate e ridotte a piccoli pezzi
  • 1 cucchiaio di olive nere denocciolate e sminuzzate
  • 1 cucchiaio di basilico fresco sminuzzato
  • sale q.b.
  • un pizzico di menta
  • un filo di olio evo

Buon appettito!