FOCACCIA PASQUALE

 

Mi sembra che il Natale sia passato da pochi giorni e siamo invece arrivati a Pasqua. Devo dire che la Pasqua con questa storia degli agnellini nel piatto non mi piace proprio. In verità non mi è mai piaciuta. Uno dei litigi più brutti che ho avuto con mia sorella parecchi anni or sono fu proprio per questo motivo. Da allora non sono più andata al mio paese nativo per Pasqua. Meglio evitare. Ci sono cose che non riesco proprio a sopportare. Scusate la divagazione personale. Vi presento questa focaccia pasquale con molto orgoglio. Subito all’opera. Questi gli ingredienti:

250 gr. di farina di manitoba tipo “0”

300 gr. di farina di frumento tipo “0”

100 gr, di licoli

400 gr. di latte di cocco

100 gr. di zucchero di canna

80 gr. di burro di cocco

200 gr. di mirtilli rossi secchi

la buccia grattugiata di un limone biologico

la buccia grattugiata di un’arancia biologica

un cucchiaino di vaniglia in polvere

un pizzico di sale

Ingredienti per la rifinitura delle focacce:

qualche cucchiaio di malto di riso

qualche cucchiaio di granella di nocciole

La sera prima in un’ampia ciotola miscelo le farine, lo zucchero, la vaniglia, le bucce grattugiate degli agrumi e il sale. In un’altra ciotola sciolgo il licoli nel latte di cocco (per chi non ha il licoli si può fare un piccolo impasto un paio d’ore prima, con 50 grammi di farina, 50 grammi di acqua e 5 grammi di lievito di birra fresco) e verso il tutto dentro la prima ciotola. Impasto bene e infine aggiungo gradualmente il burro di cocco. Impasto ancora in ciotola per 5 minuti. L’impasto risulta abbastanza umido, ma non colloso. Metto in luogo riparato la ciotola coperta con un canovaccio e lascio lievitare per tutta la notte. Al mattino rovescio l’impasto sulla spianatoia, dove avrò distribuito un pochino di farina per evitare che l’impasto si attacchi, e vi aggiungo i mirtilli secchi lavati e strizzati. Inglobo delicatamente i mirtilli all’impasto. Procedo poi alla pirlatura di due focacce. Una da 500 gr. circa e l’altra da un chilo circa.  (Naturalmente si può scegliere di farne una grande oppure due di uguale peso). Le metto dentro due stampi rotondi, copro e lascio lievitare in forno spento per circa 6 ore. I tempi di lievitazione sono indicativi. Come sappiamo dipende anche molto dalla temperatura.

Una volta raddoppiate passo alla rifiniture delle focacce. Con un pennello distribuisco dolcemente il malto di riso e poi aggiungo la granella di nocciole.

Inforno a 180° e lascio cuocere per circa 40 minuti. Poi abbasso la temperatura in modo graduale e lascio cuocere ancora per altri 10 minuti circa.

Buona Pasqua a tutti!

2 pensieri su “FOCACCIA PASQUALE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...