SBRISOLONA ALLE CILIEGE

Le regine di giugno sono sicuramente le ciliege. Sono buone, preziose per la nostra salute.  Simpatiche e colorate, ottime in ogni momento della giornata. E allora perché non metterne tante tante dentro una bella sbrisolona! Velocissima da preparare. Da gustare appena si fredda per apprezzare il croccante fuori in contrasto con il morbido del ripieno.

Gli ingredienti:

  • 300 gr. di farina di frumento tipo “2”
  • 100 gr. di zucchero di canna
  • 80 gr. di olio di girasole alto oleico
  • 60 gr. di latte di mandorle non zuccherato
  • una bustina di polvere lievitante per dolci
  • mezzo cucchiaino di polvere di vaniglia
  • 3 gocce di olio essenziale di limone
  • un pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 600 gr. di ciliege
  • 2 cucchiai di marmellata di ciliege

In un’ampia ciotola miscelo tutti gli ingredienti asciutti. La farina, lo zucchero, la bustina di lievito, la polvere di vaniglia e il sale. In una ciotola più piccola creo una emulsione con il latte vegetale, l’olio e le gocce di olio essenziale di limone. Verso l’emulsione ottenuta nella ciotola degli ingredienti asciutti. Mescolando con una forchetta fino ad ottenere tutte le nostre “briciole” per formare la sbrisolona. Metto la ciotola a riposare un po’ in frigorifero mentre denocciolo e faccio a pezzetti grossolani le ciliege, le condisco con due cucchiai di marmellata di ciliege o di altri frutti rossi. Fodero con della carta da forno una teglia rotonda da crostata e vi distribuisco bene (anche un po’ sui bordi) un po’ di più della metà delle mie “briciole”. Rovescio poi la frutta preparata. Distribuendola uniformemente e completo l’operazione distribuendo sopra ciò che è rimasto delle “briciole”. S’inforna a 180° per circa 30 minuti.

Buona sbrisolona a tutti!

 

 

Annunci

CROSTATINA DOLCEAMARA

 

Eccomi con una crostatina particolare che solleticherà i vostri palati. Insolita ma veramente sfiziosa ed anche particolarmente digeribile per le ovvie caratteristiche che la rendono ideale per iniziare bene la giornata.

Ingredienti per la frolla:

  • 200 gr. farina di miglio
  • 50 gr. di cocco rapè
  • 10 gr. di polvere di cacao amaro
  • 70 gr. di zucchero
  • 10 gr. di amido di mais
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro
  • un pizzico di sale
  • mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 70 gr. di acqua
  • 50 gr. di olio di girasole

Per il ripieno utilizzo la mia marmellata di arance.

Mettiamoci all’opera. In una ciotola mescolo la farina di miglio, il cocco, la polvere di cacao amaro, lo zucchero, l’amido di mais, il cremor tartaro, la vaniglia, il pizzico di sale. In un’altra ciotola metto l’acqua e l’olio di girasole e con una frusta emulsiono i due ingredienti. Verso la crema ottenuta sulla ciotola degli ingredienti secchi ed impasto fino ad ottenere un impasto omogeneo che lascio riposare per 30 minuti in frigo. In uno stampo rotondo con diametro di 22 cm dispongo i 3/4 dell’impasto in modo uniforme fino ai bordi e un pochino più su. All’interno metto la marmellata di arance. Siate generosi. Con il rimanente impasto creo le classiche striscioline da crostata. Non sarà impresa facile perché il composto è alquanto colloso e per niente elastico. La mancanza di glutine ha questa piccola controindicazione. Saranno un po’ irregolari, ma non è importante.

Inforno a 180 ° per circa 30 minuti. Lascio raffreddare bene prima di trasferire la crostata nel piatto da portata perché è alquanto fragile.

Buon appetito a tutti!

COOKIES

Questi biscotti sono irresistibili! Inizi a mangiarli e non smetti più! Il sapore delizioso e la consistenza tutta da rosicchiare me li fa amare particolarmente.

Ingredienti:

  • 250 gr. di farina di tipo “2”
  • 130 gr. di olio di cocco
  • 80 gr. di latte di cocco
  • 200 gr. di gocce di cioccolato fondente
  • 170 gr di zucchero di canna
  • mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro

Metto in una ciotola la farina, lo zucchero, la vaniglia, il cremor tartaro. Miscelo un attimo e aggiungo l’olio di cocco e il latte di cocco. Impasto bene il tutto ed infine aggiungo le gocce di cioccolato. Amalgamo bene e metto l’impasto a riposare in frigo per 30 minuti. Rivesto una leccarda con della carta da forno e ci dispongo sopra le palline d’impasto di circa 50 grammi che schiaccio  fino a dare la forma dei classici cookies.

Inforno a forno caldo e lascio cuocere per circa 7 minuti. Consiglio di non farli cuocere troppo. Non devono assolutamente scurire altrimenti saranno troppo duri. 

Evviva i cookies!!!

 

TORTA VEGANA AL LIMONE

Questa torta è piaciuta molto. Personalmente credo che sia una delle mie migliori torte. Il merito è anche del Blog di Simona http://lortoghiottodisimona.blogspot.it/ Trovo che lei sia veramente fantastica. Credo che la conoscerò presto! Lo spunto per questa torta mi è stato dato dalla sua torta alla crema di lavanda.

Il re della mia torta è il limone!

Profumo, colore, sapore. Penso che sia veramente un frutto meraviglioso e anche altamente terapeutico.

Ingredienti per il pandispagna:

50 gr. di olio evo

50 gr. di olio di girasole

200 gr. di acqua

100 gr. di succo di limone (due limoni di media grandezza)

380 gr. di farina di frumento “0”

140 gr. di zucchero di canna

la buccia grattugiata di un limone

una bustina di cremor tartaro.

Miscelo in una ciotola tutti gli ingredienti secchi dove vado ad aggiungere poi il contenuto di un’altra ciotola dove ho miscelato gli ingredienti liquidi. Amalgamo bene il tutto. Trasferisco il mio composto in uno stampo quadrato, ma anche rotondo va bene lo stesso ed inforno a 180° per circa 40 minuti. Questo pandispagna va fatto la sera prima perché deve raffreddarsi completamente prima di essere trasferito nel piatto da portata dove vado ad aprirlo a panino. All’interno metto la crema pasticcera, anche lei fredda.

Questi gli ingredienti per la crema:

600 gr. di latte di mandorla senza zucchero (autoprodotto)

80 gr. di zucchero di canna

40 gr. di farina di riso integrale

mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere

4 gocce di olio essenziale di limone

la buccia grattugiata di un limone

Miscelo in una pentola antiaderente lo zucchero, la farina e la vaniglia in polvere. Metto sul fuoco e sempre mescolando lascio arrivare a bollore. Deve bollire dolcemente per circa 3 minuti sempre mescolando. Spengo il fuoco e aggiungo la buccia grattugiata finemente del secondo limone il cui succo ho utilizzato per il pandispagna e le gocce di olio essenziale di limone. Mescolo ancora ogni tanto fino a che non raffredda completamente.  Una volta messa la crema all’interno del pandispagna posso polverizzare la superficie con un pochino di zucchero a velo.

Buona torta al limone a tutti!

ATAYEF

Atayef è un dolce tipico del mondo arabo preparato principalmente durante il Ramadan. Ho sbirciato questa ricetta da un bellissimo libro di cucina araba di Francesca. E’ per sua natura un dolce quasi vegano (fatta eccezione del mezzo bicchiere di latte che ho sostituito con del latte di mandorle), semplice e poco zuccherato, ma la presenza dei datteri medjoul lo rendono squisitamente appagante. Ho personalizzato un po’ la ricetta. Il risultato mi ha soddisfatta e quindi dedico questa preparazione a mia figlia. Come ho anticipato l’ingrediente principe del ripieno è il dattero medjoul.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Questi gli ingredienti dell’impasto:

  • 2 bicchieri di farina di semola di grano duro
  • 1 bicchiere di farina integrale di avena
  • 1/2 bicchiere di latte di mandorla autoprodotto
  • 3 bicchieri di acqua
  • 1 bustina per dolci di cremor tartaro
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • un pizzico di sale

In una ciotola miscelo tutti gli ingredienti secchi: farine, zucchero, lievito e sale. In un’altra ciotola miscelo il latte e l’acqua che vado gradualmente ad aggiungere agli ingredienti secchi fino ad arrivare ad una pastella omogenea e abbastanza liquida. La lascio riposare per 30 minuti.

Ingredienti per il ripieno:

  • 22 datteri medjoul
  • un cucchiaino di cannella in polvere.

Nel frattempo lavo con acqua tiepida i datteri, li privo dei noccioli e li faccio a pezzetti. Li metto in una ciotola con la cannella e con una forchetta amalgamo bene bene.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Trascorsi i 30 minuti mescolo ancora bene l’ impasto con una frusta.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Mettere sul fuoco e scaldare bene una placca da pancake leggermente unta di olio evo. Versare un piccolo mestolo per quante volte ne può contenere. Per me sono state 4 pancake alla volta.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La particolarità di queste frittelle è che non vanno girate. Quando appaiono questi buchini si abbassa un po’ la fiamma e si lascia cuocere per almeno un altro minuto. Quando ci rendiamo conto che non è più liquida in superficie si toglie dalla placca con una spatola. Operazione da fare con cautela cercando di non romperle. Sono aderenti alla placca e nello stesso tempo abbastanza fragili. Ne ho ricavate 32.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ora con una cucchiaino imbottiremo queste pancake, schiacciandole poi tra le mani per farle aderire al dolce ripieno. Li pongo ora in una teglia che metto nel forno a 180° per 10 minuti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Si può addolcire ancora un po’ con un filo di miele, oppure no. Questo secondo il gusto personale. Vanno serviti tiepidi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Trovo questo dolce adatto al mattino , ma si può gustare in ogni momento della giornata.

Buon atayef a tutti!

BUDINO DI COCCO CON SCIROPPO DI FRAGOLE

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Con questo caldo il dolce deve essere fresco e leggero. Questo budino è perfetto e di facile esecuzione. Provatelo, non vi deluderà! Con questa ricetta ho ricavato 6 budini monoporzione.
Ingredienti:

  • 400 ml di latte di cocco
  • 3 cucchiai di farina di riso
  • 2 cucchiai di amido di mais
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • 1/2 cucchiaino di agar agar
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • alcune chips di cocco
  • sciroppo di fragole

In un pentolino che poi metterò sul fuoco miscelo la farina di riso, l’amido di mais, lo zucchero, l’agar agar e la vaniglia. Aggiungo poi il latte di cocco gradualmente senza formare grumi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Passo il pentolino a fuoco dolce sino a bollore. Lascio per un paio di minuti e spengo. Aspetto qualche minuto e poi trasferisco il composto dentro gli stampini da budino.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Li attappo e metto in frigo almeno per qualche ora. Al momento del consumo si possono decorare con dello sciroppo di fragole (un etto di fragole frullate con un cucchiaio di zucchero) e delle chips di cocco.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Questi budini vi regaleranno dei momenti deliziosi! Buon appetito!

TORTA PANNA DI COCCO E CIOCCOLATO

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Torta squisita e fresca. Ideale per questa stagione. Mi piaceva l’idea di utilizzare farina e latte di cocco. La noce di cocco è un alimento incredibile. Ricco di fibre, vitamine del gruppo B, vitamina C e E, sali minerali e alcuni amminoacidi essenziali. Ha effetti diuretici, lassativi, aiuta cuore e tiroide. Non va dimenticato però che è un frutto abbastanza calorico. Ha una parte carnosa con all’interno il suo squisito latte. Può essere consumata fresca. Se ne ricavano poi anche farina, fiocchi, olio. Ha solo un inconveniente. Non è certo a chilometro zero!!!
Per prima cosa mi accingo a preparare la panna di cocco.
Ingredienti:

  • una lattina di latte di cocco da 400ml
  • 2 cucciai di zucchero a velo

Dopo aver lasciato almeno per una notte la lattina in frigorifero, prelevo delicatamente la parte bianca e densa, la metto in un recipiente, ci aggiungo i due cucchiai di zucchero a velo e monto sino a consistenza. Ripongo il recipiente in frigo e procedo per la base.
Ingredienti:

  • 110 gr. di mandorle tritate
  • 2 cucchiai di amido di mais
  • 5 cucchiai di farina di cocco
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 100 gr. di latte di cocco (quello rimasto dopo aver prelevato la parte bianca e densa)
  • 20 gr. di olio di cocco
    Impasto in una ciotola questi ingredienti. Poi, in uno stampo rotondo da forno di quelli che si aprono, sistemo l’impasto aiutandomi con un cucchiaio.
    OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Inforno a 180° per  circa 15 minuti. Tolgo dal forno e mentre il tutto si raffredda preparo il secondo strato.
Ingredienti:

  • 200 gr. cioccolato fondente
  • 100 gr. latte di cocco (quello rimasto dopo aver prelevato la parte bianca e densa)
  • 2 cucchiai di farina di cocco
  • 20 gr. di olio di cocco

In un recipiente a bagnomaria amalgamo tutti gli ingredienti. Poi verso il composto nello stampo e sulla base preparata.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Lascio raffreddare, libero la torta dal bordo dello stampo. Vi distribuisco in modo uniforme la panna di cocco.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ingranello la torta con 20 gr. di mandorle tritate e la metto in frigo per qualche ora. Solo dopo sarà pronta per essere gustata.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Buona torta a tutti!!!