SEMPLICEMENTE GRAZIE

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Grazie per questo cielo non sempre sereno che scopro quando chiudo gli occhi.

Grazie per le ore di luce e quelle dell’ansia che non s’arresta.

Grazie per questa capacità di gustare che ho sulla pelle, sui nervi.

Grazie per tutte le case dove il mio cuore ha trovato dimora.

Grazie per questa voglia di cercare azzurro e pace che non s’arrende mai.

Grazie per la gratitudine che provo!

 

 

 

Annunci

PAROLE

6185093244_3df50d4cbf_z

Vorrei essere un biglietto che, 
piegato stretto,
tieni dentro la mano destra.
Quando devi afferrare qualcosa lo depositi in tasca,
per riprenderlo poi.
A volte, distrattamente,
avvicini la mano al cuore,
che io possa sentire il suo ritmo che rassicura.
Oppure la poni sotto il mento,
a sorreggere la testa,
che io possa ascoltare l’eco dei suoi pensieri.
E’ un biglietto bianco
perché ormai le parole sono inconcludenti
e scivolano via troppo veloci.

ESTATE

Giorni diversi, ma tutti uguali,

dentro questa rete  fitta fitta,

tessuta con ostinazione.

14568898350_0220e25634_b

Piedi per camminare.

Mani per prendere e lasciare.

Una luce, seppur piccola,

dalla maglia che cede lenta.

Il respiro si sospende.

Fa male.

Pensavo di essere coraggiosa,

quando non ne avevo bisogno.

 

 

 

 

 

 

DI QUESTO BENE

sì

 

 

Ti parlerò di me,
dell’onda che mangia la spiaggia
con regole lontane.
Ti parlerò di questo bene rotondo,
senza punte
che mi percorre deciso.
Ti parlerò dell’antro scuro dei desideri,
dei vorrei celati con cura.
Ti parlerò dello sguardo muto
nelle vie troppo affollate
che mi abitano.
Ti parlerò dell’attimo vivo
che ho tra le mani,
ora,
l’unico possibile,
tutto il resto dolce illusione.