PAROLE

6185093244_3df50d4cbf_z

Vorrei essere un biglietto che, 
piegato stretto,
tieni dentro la mano destra.
Quando devi afferrare qualcosa lo depositi in tasca,
per riprenderlo poi.
A volte, distrattamente,
avvicini la mano al cuore,
che io possa sentire il suo ritmo che rassicura.
Oppure la poni sotto il mento,
a sorreggere la testa,
che io possa ascoltare l’eco dei suoi pensieri.
E’ un biglietto bianco
perché ormai le parole sono inconcludenti
e scivolano via troppo veloci.

Annunci

3 pensieri su “PAROLE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...