NORWEGIAN WOOD

immagine 29

“E’ solo che non voglio che nessuno entri mai più dentro di me. Non voglio che nessuno mi possa più sconvolgere in quel modo.”

“E’ per questo che sto scrivendo. Sono uno di quelli che per capire le cose ha assolutamente bisogno di scriverle.”

“E mentre osservavo le particelle di luce che fluttuavano luccicanti in quello spazio silenzioso, mi sforzavo di leggere dentro di me. Che cavolo stavo cercando? E che cosa cercavano gli altri in me?”

“- Non fare quello che si vuole, ma quello che è necessario. Questo è essere un gentiluomo.”

“Comunque in questo periodo che non ho potuto vederti ho capito una cosa. Che se ce l’avevo fatta ad andare avanti per tanto tempo era perché c’eri tu. Che stare senza di te era troppo duro, troppo triste.”

H. Murakami

 

Annunci

14 pensieri su “NORWEGIAN WOOD

  1. Di Murakami ho letto nell’ ordine:

    A sud del confine, a ovest del sole
    Dance dance dance
    La ragazza dello Sputnik
    L’ uccello che girava le viti del mondo

    Sono state tutte e 4 delle bellissime esperienze, dei veri e propri viaggi all’ interno di un libro unico, di un mondo sconosciuto, di una mente geniale.
    E, come sempre succede alla fine di un bel viaggio, si é soddisfatti di come é andato, ma si é anche tristi, perché avremmo voluto prolungarlo per sempre.
    Visto che abbiamo dei gusti letterari in comune, spero che questo mio post ti dia ulteriori spunti per le tue letture future: http://wwayne.wordpress.com/2013/08/24/la-fine-di-un-altra-era/. : )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...