PANE DI FARRO

Fare il pane è per me fonte di grande gioia. Ora che ho il mulino, “le grandi manovre” iniziano con il macinare il farro. La farina è profumata e calda, ma nulla al confronto dell’aroma che si spanderà per tutta la casa mentre l’indomani cuocerò il pane. Questo pane di farro è veramente buonissimo. Francesca ne ha mangiato tanto tanto. Prima di passare alla ricetta voglio segnalarvi la lezione che terrò a  http://www.cuochepercaso.it/gi_calendario.asp  .
La lezione come potrete vedere consultando il calendario ci sarà il 19 di marzo. Mi divertirò a giocare con la pasta madre. Parlerò di lei e farò insieme a tutti quelli che parteciperanno un pane dolce ed uno salato. Spero di riuscire a trasmettere un po’ di tutto quel buono che la pasta madre ed il fare il pane ha aggiunto alla mia vita.
Torniamo al nostro pane di farro. Inizio la sera prima con il rinfresco della mia pasta madre. Ne prelevo 200 grammi e ci aggiungo 100 grammi di farina di frumento tipo “0”.  Formo una palletta che incido a croce e lascio riposare, riparata dalle correnti d’aria, per un paio d’ore e la ripongo poi in frigo. In questa stagione potrei benissimo lasciarla fuori da frigo, ma d’estate è meglio di no. Prima di andare avanti ecco gli ingredienti:

  • 300 gr. di pasta madre rinfrescata la sera prima
  • 500 gr. di farina di farro integrale
  • 200 gr. di farina di frumento tipo “0” + 50 gr. che utilizzerò per aiutarmi durante le manovre d’impasto
  • 430 gr. di acqua
  • 20 gr. di sale
  • un cucchiaio di malto di riso
  • 45 gr. di olio evo

Al mattino sciolgo i 300 grammi di pasta madre ottenuta con l’acqua e aggiungo il malto. Verso il contenuto in un’altra ciotola dove avrò miscelato le farine e il sale.  Mescolo un po’ e aggiungo alla fine l’olio. Mescolo ancora e passo il tutto sulla spianatoia. Inizio ad impastare. L’impasto risulterà abbastanza colloso perciò dovrete aiutarvi con un po’ di farina per riuscire ad impastarlo bene. Lo metto poi dentro la ciotola e, coperto con la pellicola, lo lascio riposare per circa 3 ore in un luogo riparato. Poi lo riprendo e procedo con la prima serie di piegature. Lascio riposare sopra la spianatoia per un’ora coperto con un canavaccio. Trascorsa l’ora procedo poi con la seconda serie di piegature. Lascio riposare ancora per un’ora e procedo poi a dare al mio pane la forma che preferisco. A me piace molto fare delle grosse pagnotte.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
 Forse sarebbe meglio farne dei pani lunghi. Insomma date al vostro pane la forma che più vi piace. Incidete a piacere e ponete al riparo dalle correnti per altre 4 ore circa.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ora posso mettere a cuocere il pane nel forno preriscaldato a 180° per circa un’ora. Mi raccomando una volta cotto non vi buttate subito a pesce sul pane, è meglio lasciarlo raffreddare prima di consumarlo!OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Buon pane a tutti!!!

Annunci

4 pensieri su “PANE DI FARRO

  1. Adoro panificare, mi piace, mi rilassa ed è bellissimo vedere il tuo prodotto uscire dal forno, mutare, lievitare e prendere forma. Il tuo pane è fantastico!!!! morbidissimo e soffice. Ho notato che abbiamo rapporti diversi per il rinfresco. Ti faccio un esempio, 50 gr di pm + 100 di farina e l’acqua necessaria. Per l’impasto uso il rapporto 30 gr di pm ogni 100 gr di farina. Ma è il rinfresco che mi incuriosisce 😉

    • Cara Felicia, la mia pasta madre è liquida. Acqua e farina in proporzioni uguali. Così i rinfreschi. A volte mi piace farla diventare solida e quindi procedo la sera prima con un rinfresco di sola farina come in questo caso. Predo 200 gr di pm e aggiungo 100 gr di farina. Per gli impasti in genere il rapporto che uso è uguale al tuo. Buona giornata e un bacio.

  2. Che bello! Ho trovato un’altra blogger appassionata di pasta madre come me! Io sono ancora alla ricerca del pane perfetto: a me piace un po’ più alveolato e anche io utilizzo un rapporto di lievito inferiore rispetto al tuo (circa 150 g su circa 700 di farina) però mi piace confrontarmi e provare a fare ricette altrui! A presto allora!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...