FETTUCCINE AI FRUTTI DI BOSCO CON SUGO DI POMODORO, OLIVE TAGGIASCHE E BURRATA

P6100034[1]

Una domenica con la famiglia al completo sono andata in un ristorante vicino a  Ladispoli. Il Casale dei Girasoli è un bel ristorante immerso nella campagna vicino al mare. Ci siamo dati alla pazza gioia perchè le proposte erano veramente tante e per tutti i gusti. Luca ha ordinato questo piatto vegetariano che gli è molto piaciuto. L’ho fatto a casa ed ho avuto la benedizione dei miei figli che sono dei degustatori molto esigenti.  Io non ho messo la burrata, ma comunque, vi assicuro, è un piatto molto buono e particolare. Il sapore vagamente dolciastro delle fettuccine si sposa bene con la sapidità delle olive.
Io ho cucinato questo piatto per otto persone, ma vi propongo gli ingredienti per due persone.
Ingredienti per la sfoglia:

  • due cucchiai di frutti rossi frullati
  • un uovo intero
  • un etto di farina di frumento “0”
  • un etto di farina di grano duro

C06[1]

Per prima cosa devo frullare i frutti rossi. Io ho messo more, mirtilli neri e fragole. Con il senno di poi penso sia meglio mettere mirtilli neri, lamponi e fragole togliendo le more. Troppi semetti possono risultare fastidiosi e rendono le fettuccine più fragili.

C03[1]

Metto gli ingredienti al centro della fontanella fatta con le farine. Il peso della farina è indicativo perchè dipende anche dalla grandezza delle uova. Considerate che devo arrivare ad un composto abbastanza sodo, ma non troppo duro, altrimenti sarà un’impresa stendere la sfoglia.

C05[1]

Lascio per 15 minuti riposare la mia palletta sotto un tovagliolo. Poi inizio a stendere la palletta con il mattarello. L’operazione richiede un po’ di pazienza. Mi aiuterò con la farina di grano duro per evitare che si attacci alla spianatoia mentre la stendo. Devo cercare di mantenere una forma rotonda. Giro e passo il mattarello. Metto un po’ di farina e rigiro e passo ancora il mattarello. Questo per parecchie volte fino a che non avrò una sfoglia alta circa mezzo millimetro e di spessore più uniforme possibile. La lascio sotto un canavaccio circa 15 minuti affinchè si asciughi un po’ altrimenti rischio che si appiccichi mentre la taglio. Mi aiuto sempre con abbondante farina quando ripiego la sfoglia che vado poi a tagliare. Le mie fettuccine sono larghe circa un centimetro.

C04[1]

Non vi nascondo che se siete principianti nel fare le fettuccine non sarà proprio una scampagnata, ma sono sicura che con un po’ di applicazioni potrete raggiungere buoni risultati.  Di solito anche le fettuccine un po’ bruttine sono ottime una volta cotte. Quindi non scoraggiatevi, mi raccomando.
Lascio ad asciugare sotto un telo le mie fettuccine e mi dedico al sugo. E’ semplice e molto veloce. In un’ampia padella metto un bicchiere di passata di pomodoro fresco (ricordatevi sempre che la ricetta è per due persone), 2 pomodori san marzano o quelli che avete purchè siano ben maturi, privati della pellicina e fatti a piccoli pezzi aggiungendo infine  una decina di olive taggiasche denocciolate e fatte a pezzi grossolani. Condisco con sale, olio evo e una grattatina di pepe nero. Faccio andare il mio sugo per 15 minuti non di più.

C07[1]

Lesso le mie fettuccine in abbondante acqua salata per 5 minuti. Le scolo bene e le condisco con questo sugo. Come vi dicevo il piatto si completa con della fresca burrata messa a grossi pezzi sopra alle fettucine ancora molto calde, ma anche senza burrata sono ottime.

P7200069[1]
Buon appetito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...